la memoria del cuore



 

TEMATICHE DA CONSULTARE


 

Leonardo Trevisan

LA MEMORIA DEL CUORE

Il ripristino dell’atmosfera del contesto/ambiente familiare e sociale in cui i canti popolari furono appresi e trascritti, consente alle persone anziane di ritrovare una modalità di intrattenimento più consona alla propria storia.

Gli esperti sostengono che la musicoterapia viene applicata attraverso due metodologie:

1. musicoterapia ricettiva o passiva, con l'ascolto di musica registrata scelta dal paziente o programmata dal terapeuta;

2. musicoterapia attiva, la musica è creata dal paziente attraverso strumenti, strumenti musicali, suoni e rumori emessi dal paziente.

Si può parlare anche di una terza metodologia:

3. l'ascolto terapeutico attivo, la musica popolare interpretata dal vivo.

L'ascolto terapeutico attivo per anziani avviene quando la musica popolare viene eseguita dal vivo da un interprete che ha vissuto al loro fianco e che conosce bene gli stati d'animo dell'anziano.
La musica popolare pertanto deve rispettare le espressioni interpretative che venivano cantate dagli anziani di un tempo.

In questo caso l'interprete non può essere considerato un musicoterapeuta ma diventa, oggi, una nuova figura professionale che opera in un processo atto a facilitare e favorire rilevanti obiettivi terapeutici.

Durante il periodo sperimentale delle mie esecuzioni fatte in diretta ho riscontrato che l'ascolto terapeutico attivo è riuscito:
-
a sollevare il morale malinconico, grazie alla limitata estensione sonora e alla
  semplice progressione armonica che la musica popolare contiene;
- a rievocare ricordi piacevoli in grado di stimolare il pensiero e quindi anche la
  parola;
- ad aiutare l'anziano verso un migliore concetto di sè;
- a stimolare l'anziano a raccontare e raccontarsi;
- ad attivare momenti di socializzazione tra anziani, familiari e operatori;
- a trasmettere emotività;
- a stimolare movimenti ritmici con parti del corpo;
- a canticchiare parti o intere frasi appartenenti ai testi dei canti popolari;
- a migliorare la loro qualità di vita anche in una situazione di residenza
  assistita;
- a stimolare un dialogo diretto fra l'interprete e gli anziani per conoscere la
  loro storia, i loro sentimenti, le loro paure, il loro desiderio di sentirsi ancora
  utili. Momento bellissimo come fonte di insegnamento prezioso e unico.

LE FISARMONICHE che vengono usate durante l'ascolto terapeutico attivo. 

Francesco Gambino
L'ASCOLTO TERAPEUTICO PER ANZIANI

 

fisarmonica che risale al periodo fine ‘800, primi ‘900.

 


Periodo degli anni ’30-’40.

 




Periodo degli anni ’50-’60.




Fisarmonica  popolare che risale inizio terzo millennio.




Leonardo Trevisan
LA MEMORIA DEL CUORE
Manuela Ceolato
L'ARCHITETTURA DELLA VITA
Leonardo Trevisan
IL CANTO POPOLARE
Leonardo Trevisan
RACCOLTA DI CANTI POPOLARI
Leonardo Trevisan
LA FISARMONICA
ASCOLTO CANTI POPOLARI
 

INDICE

© Copyright 2008 FONDAZIONE PREMIO ALTINO leo@fondazionepremioaltino.it